SMS vs Whatsapp per il business: una comparativa ragionata

SMS vs Whatsapp per il business: una comparativa ragionata

L’SMS e Whatsapp vengono sempre di più visti come due strumenti concorrenti nella comunicazione aziendale, soprattutto da quando è stato lanciato Whatsapp Business. In realtà, i due strumenti non si equivalgono e l’uno non può sostituire l’altro. Possono, però, lavorare sinergicamente per garantire il miglior servizio di comunicazione al cliente e, di conseguenza, aumentare la sua soddisfazione. Scopriamo le differenze tra gli SMS e Whatsapp e perché non possono essere considerati concorrenti.

Usare Whatsapp e gli SMS in sinergia

Scegliere uno strumento a dispetto di un altro è di certo limitante. Per questo, la soluzione sta nell’utilizzare ogni strumento in base all’uso per cui è stato concepito e, ancora meglio, in sinergia.

Whatsapp Business, infatti, è uno strumento pensato per offrire supporto ai clienti quindi per fini di customer care.

L’SMS, invece, è perfetto per un uso marketing.

Ma non solo, infatti l’SMS può servire per promuovere il servizio Whatsapp ai propri clienti avvisandoli che, se avessero bisogno di assistenza, possono contattare l’azienda direttamente in chat. Insomma, mai come in questo caso, l’unione fa la forza.

Non hai un account Skebby per sfruttare tutto il potenziale del canale SMS? Registrati subito e raggiungi tutti i tuoi clienti, è gratuito.

Iscriviti ORA a Skebby

Consulta i prezzi di Skebby e scopri il servizio.

SMS vs Whatsapp Business: quali sono le differenze

SMSPrima di iniziare la comparativa dettagliata, è bene sottolineare che entrambi questi strumenti sono stati concepiti per comunicazioni brevi e dirette tra amici e famigliari. L’SMS, con il passare degli anni, si è poi diffuso in ambito business grazie alla sua semplicità ed immediatezza mentre Whatsapp ha lanciato la sua versione Business, per permettere alle aziende di sfruttare tutti i vantaggi di uno strumento così diffuso.

A prima vista, potrebbero quindi sembrare che si equivalgano e che, anzi, Whatsapp sia più conveniente perché è gratuito. Le cose non stanno esattamente così.

Whatsapp Business ha delle limitazioni

Molte aziende, soprattutto di piccole dimensioni, iniziano ad usare Whatsapp con i propri clienti servendosi di un account personale. In realtà, l’uso di Whatsapp per queste finalità è vietato dai Termini e Condizioni del servizio. Whatsapp ha, per questo, lanciato il servizio Business che offre diversi usi alle aziende e ne permette, per l’appunto, un uso business. Nonostante questo, il servizio ha delle limitazioni che lo rendono adatto solo a comunicazioni di un certo tipo e non a tutte le conversazioni che potrebbe essere necessario avere con i propri clienti.

Whatsapp Business non può essere usato per comunicazioni promozionali

Il primo, evidente, limite è che Whatsapp non può essere utilizzato per inviare comunicazioni di tipo marketing. L’uso per cui è stato pensato Whatsapp Business è, infatti, quello di strumento per comunicazioni transazionali. Ad esempio richieste di assistenza da parte del cliente o l’invio di reminder per appuntamenti. Se si usa il servizio per inviare comunicazioni di natura promozionale, c’è il rischio di vedersi sospeso l’account.

Whatsapp Business non permette invii massivi (a meno di integrazioni)

WhatsappAltro limite di Whatsapp da tenere ben presente è quello che riguarda gli invii massivi. Infatti, non è possibile né programmare in anticipo data e orario di invio dei messaggi né inviarli massivamente.

Whatsapp, infatti, ha recentemente ribadito, nel documento contenente Termini e Condizioni del servizio, che “a partire dal 7 dicembre 2019, intraprenderà azioni legali contro coloro che riteniamo commettano o aiutino altri a commettere abusi che violano i nostri Termini di servizio, come l’invio di messaggi automatici o di massa, o l’uso non personale”.

Whatsapp è stato concepito per scambiare messaggi con amici e familiari e non per inviare messaggi di massa, azione invece consentita da piattaforme SMS come Skebby (API gratuite e semplici da integrare). Utilizzare metodi alternativi che consentano di fare un uso improprio di Whatsapp diventerà quindi sempre più rischioso e di conseguenza poco profittevole.

L’ Integrazione API lato server è gratuita con un provider SMS

Le API di Whatsapp Business sono ora disponibili. Si deve, però, considerare che per ottenere l’integrazione è necessario appoggiarsi ad un partner di Whatsapp e che l’integrazione ha un costo iniziale, oltre ovviamente al prezzo di ciascun messaggio (dai 3 ai 4 centesimi). Invece, l’integrazione delle API di Skebby può avvenire in pochissimo tempo su qualunque gestionale, CRM, programma proprietario. Inoltre, è gratuita e sono disponibili moltissimi esempi di codice per fare in modo che l’integrazione sia ancora più facile e veloce. In questo modo è facile inviare comunicazioni massive ed automatizzate.

Whatsapp Business è molto più costoso di un provider SMS

Sinergia SMS Whatsapp

Com’è noto, l’invio di messaggi tramite la versione tradizionale di Whatsapp è gratuita, diverso il discorso per Whatsapp Business. Non è molto chiaro se i prezzi resteranno invariati ma, al momento, i messaggi di WhatsApp Business costano tra i 4 e gli 8 centesimi (le tariffe variano a seconda del paese). Un provider SMS come Skebby, invece, non solo offre prezzi SMS inferiori ma prevede anche grossi sconti in base alla quantità di SMS acquistati. Un bel vantaggio per le aziende che vogliono comunicare con i clienti in modo efficace ed economico.

 

Non avevi mai pensato di usare gli SMS per promuovere il canale Whatsapp? Fallo subito, entra in Piattaforma.

Non hai ancora un account Skebby? Nessun problema, registrati adesso! È gratuito.

Iscriviti ORA a Skebby

Francesca Quagliata

Sono Digital Marketing Strategist per Skebby. Nata umanista e naturalizzata marketer, ho una passione per la scrittura breve ed efficace, ecco perché nel 2016 sono approdata in Skebby. Dopo aver conosciuto tutti i segreti che ci sono dietro ai 160 caratteri di un messaggio, mi sono appassionata sempre di più a questo mondo. Quando non sono impegnata ad abbreviare testi, divoro serie tv o sforno torte (e poi divoro anche quelle).

    I commenti sono chiusi