SMS vs Whatsapp per il business: una comparativa ragionata

 

L’SMS è morto!

Gli SMS? E chi li usa più? Adesso c’è Whatsapp!

 

Queste sono solo alcune delle frasi che si sentono e leggono più spesso in giro riguardo all’SMS e il confronto con il suo diretto discendente sembra essere diventato inevitabile.

Ma, ci siamo chiesti, perché paragonare due realtà che, anche se nate con lo stesso scopo, poi si sono distaccate iniziando ad avere un fine diverso?

In sintesi: l’SMS oggi è uno strumento usato in ambito business, mentre Whatsapp viene usato per le comunicazioni interpersonali. Si tratta quindi di strumenti diversi che difficilmente possono essere paragonati tra loro, perché hanno un ruolo differente:

  • l’SMS è adatto ad un utilizzo B2C

  • Whatsapp è adatto ad un utilizzo C2C

Se ancora non sei convinto allora ti proponiamo una comparativa ragionata SMS vs Whatsapp per il business, clicca tu stesso sulla tabella qui sotto per ingrandirla e verifica dati alla mano.

Comparativa ragionata SMS vs Whatsapp - aggiornata

SMS vs Whatsapp per il business: perché vince l’SMSsms

  • L’SMS è più formale e meno invadente rispetto a Whatsapp, perfettamente in linea quindi con un utilizzo business. Su Whatsapp infatti si condividono la propria foto e il nome e cognome; anche per questo infatti è necessario passare attraverso vari “ostacoli” prima di poter parlare per la prima volta con qualcuno (obbligo di conferma per invio primo messaggio). L’SMS invece arriva e basta e il 98% di questi viene letto entro 5 secondi dalla ricezione.
  • C’è rischio zero che la notifica di ricezione di un SMS vada persa. Infatti la maggior parte delle comunicazioni interpersonali avvengono su Whatsapp e qui le notifiche push di una comunicazione business potrebbero perdersi tra mille1  altre fino a far ignorare il messaggio al destinatario, il tasso di apertura in questo caso scende contro il 90% dell’SMS.
  • Il target cui si può parlare tramite Whatsapp resta comunque più limitato rispetto a quello dell’SMS. Infatti per Whatsapp è necessario installare l’app ed avere una connessione dati attiva. Cosa diversa accade con l’SMS, può essere inviato subito da qualunque tipo di dispositivo.
  • C’è la possibilità di integrare le API lato server, cosa che rende a tutti gli effetti l’SMS un mezzo adatto al business. L’integrazione delle API di Skebby ad esempio può avvenire in pochissimo tempo su qualunque gestionale, CRM, 2programma proprietario, ed è molto semplice e veloce farlo grazie ai nostri esempi di codice; Whatsapp invece non ha reso pubbliche le proprie API e per il momento non è possibile alcun tipo di integrazione.

Ecco conclusa la nostra breve comparazione che, lungi dall’essere un modo per screditare uno strumento indispensabile come Whatsapp, ha il solo fine di ristabilire la reputazione dell’SMS; spesso ingiustamente accusato ma anche utilizzato ogni giorno da tante persone che, forse, abituate alla sua semplicità ed utilità, finiscono per dimenticare che mezzo rivoluzionario sia stato e continui ad essere.


Lascia un commento

*
SMS aziende | SMS multipli | SMS advertising | donazioni SMS onlus | rivenditori SMS