Recupero carrelli abbandonati via SMS per il tuo e-commerce

Recupero carrelli abbandonati via SMS per il tuo e-commerce

Hai un sito e-commerce? Allora sei nel posto giusto. In questo post, parliamo infatti del recupero dei carrelli abbandonati via SMS. L’obiettivo è quello di aiutare tutti quelli che gestiscono un e-commerce, offrendogli una soluzione semplice ed economica all’abbandono dei carrelli.

Capita che un cliente aggiunga al carrello tutto quello che gli serve, inserisca i dati, magari anche il codice sconto che gli avevi inviato via email, ma poi chiuda la sessione di navigazione. Un’occasione svanita in pochi secondi. Ma niente paura, è semplice recuperare un cliente che ha quasi concluso il suo acquisto rispetto a chi non ha neanche cliccato su “Acquista”. Se hai sempre pensato che il recupero dei carrelli potesse avvenire solo via email è il momento di cambiare rotta e di provare il recupero dei carrelli abbandonati via SMS.

Recupero carrelli abbandonati via SMS: perché?

L’SMS è uno strumento universale che arriva direttamente nelle tasche di milioni di persone, non è necessaria alcuna app installata sul telefono e non ha bisogno di una connessione attiva per essere ricevuto. Ma cosa lo distingue da una semplice mail per recupero del carrello? L’SMS ha un tasso di apertura altissimo, il 98% degli SMS infatti viene letto entro 5 secondi dalla ricezione. Quindi se deciderai di utilizzarlo, avrai quasi la totale certezza che il tuo messaggio verrà letto da chi ha abbandonato il carrello.

SMS per recupero carrelli abbandonati: 4 buone pratiche

Un messaggio che ha il fine di riportare il tuo quasi cliente sul tuo sito deve:

  1. Essere inviato al momento giusto. A seconda del tipo di prodotto che vendi, quindi del tipo di bisogno che soddisfi, l’SMS dovrebbe essere inviato dopo un determinato lasso di tempo. Ad esempio, se hai un servizio di ristorazione online da cui si ordina il pranzo o la cena, l’SMS dovrà arrivare tempestivamente dall’abbandono del carrello o potrebbe essere troppo tardi. Se invece il tuo e-commerce vende abbigliamento, attrezzature sportive o mobili, lascia all’utente più tempo perRecupero carrelli abbandonati via SMS decidere, inviandogli un SMS dopo 24 ore dall’abbandono del carrello.
  2. Includere un incentivo. Contattare l’utente non basta, bisogna offrirgli un incentivo che gli dia una ragione in più per tornare sul tuo e-commerce. Offrire la spedizione gratuita oppure uno sconto di benvenuto se è il suo primo acquisto può essere un ottimo modo per incentivarlo a concludere l’acquisto.
  3. Contenere una chiara CTA. Un invito all’azione semplice e diretto (in gergo chiamata all’azione o call to action) con cui si invita l’utente a fare la prossima mossa è un pilastro di questo tipo di comunicazione. Ad esempio “Vai subito al carrello” oppure “Completa ora il tuo ordine” o ancora “Hai abbandonato il tuo ordine! Vieni subito a recuperarlo e permettigli di arrivare da te sano e salvo”, se vuoi dare alla comunicazione un taglio più ironico.
  4. Includere un link diretto al suo account. La presenza di un link al tuo sito è forse più importante della CTA. Non solo dici al tuo utente cosa fare ma anche come farlo, aggiungendo al testo del tuo SMS un link che gli permetta di riprendere esattamente da dove si era interrotto.

Integrare Skebby nei tuoi sistemi: semplice e sicuro con le API Rest

Impostare l’invio di messaggi automatici per il recupero dei carrelli abbandonati dei carrelli via SMS è semplice con Skebby. Puoi servirti delle nostre API REST per integrare i servizi della Piattaforma Skebby nei tuoi sistemi. Le API Rest SMS di Skebby ti:

  • garantiscono un livello di sicurezza elevato,  grazie all’utilizzo del token, invece di login e password, nelle chiamate
  • offrono una documentazione sempre aggiornata, che rende la vita degli sviluppatori più facile
  • garantiscono un livello di portabilità totale con qualunque linguaggio o sistema si utilizzi

Vuoi saperne di più sul recupero carrelli abbandonati via SMS? Contattaci subito, i nostri esperti di SMS marketing ti aiuteranno.

Se non hai ancora un account, registrati adesso! È gratis.

Iscriviti ORA a Skebby

Francesca Quagliata

    I commenti sono chiusi